Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

012 Factory: la contaminazione per innovare le imprese

Gli ultimi anni sono stati per l’Italia, e in particolar modo per il Mezzogiorno, anni di una difficile crisi economica che ha causato la chiusura di molti stabilimenti industriali e relativa perdita di posti di lavoro, aumento della disoccupazione giovanile e non solo. Però c’è anche da dire che la Campania e il resto del Sud sono terre ricche di talenti che, nonostante tutto, in molti casi sono riusciti a dar vita a realtà imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Idee, competenze e volontà non mancano quindi, ma spesso manca la forma mentis adatta, quella tipica per intenderci della cultura individualistica di stampo anglosassone o americana. Proprio sull’insegnare “a fare impresa” punta 012 Factory che a Caserta, a due passi dalla Reggia, si propone come centro di contaminazione per l’innovazione di imprese e startup. Nasce nel maggio 2014 grazie all’incontro di 7 imprenditori e professionisti specializzati in campi diversi ma accomunati dall’obiettivo di investire sul proprio territorio risorse, energie e competenze per valorizzarne i talenti e costruire insieme un ecosistema dell’innovazione. “Il nostro progetto – spiega Gianluca Abbruzzese Co-Founder e Responsabile Comunicazione di 012 Factory – offre diversi programmi pensati per essere indirizzati a target differenti per portare innovazione sul territorio a imprese e startup. Offriamo programmi di accelerazione per la crescita d’imprese, organizziamo eventi e workshop tematici, supportiamo le aziende con servizi multidisciplinari e di supporto, abbiamo una scuola di formazione per aspiranti imprenditori, un coworking e un programma di talent per scovare i migliori talenti in grado di supportare il nostro network. Oggi è in fase di ultimazione la nostra  sede che accoglierà gli spazi per il coworkingl’Academy, uno delle nostre iniziative principali se non altro la prima attraverso cui è partita 012 Factory qualche anno fa”.   L’Academy è infatti ad essere il cuore nevralgico delle attività di 012 Factory: si tratta di un percorso formativo gratuito aperto a 30 ragazzi con un’idea di business da sviluppare. “L’intero percorso dell’Academy dura 6 mesi, diviso in 12 moduli. Ogni modulo ha come focus un aspetto di creazione o gestione d’impresa come analisi di mercato, piano finanziario, strategia commerciale, risorse umane.  Ognuno di essi è formato da 3 momenti: due appuntamenti di learning by doing con mentor interni e inglesi della società inglese Tellus Education Group, poi c’è un workshop creativo dove player di grandi aziende, nomi dello sport, della musica o dello spettacolo lavorano con i ragazzi facendo mentorship al momento.  Queste sono occasioni per dare vita alla contaminazione e avere diversi modi di guardare all’impresa”, continua Abbruzzese. Attualmente è in corso la seconda academy; mentre la prima si è conclusa lo scorso gennaio quando è stata premiata come progetto più innovativo la startup Selframes, ottenendo un finanziamento di 20 mila euro e l’accesso alla fase di accelerazione supportata dalla stessa 012 Factory.

170 e 150 sono i numeri delle richieste per partecipare rispettivamente al primo e al secondo ciclo di formazione. “La prima edizione dell’Academy è servita per mettere a punto un modello  per orientare gli imprenditori che selezioniamo nel nostro network, dove c’è una selezione molto dura e mirata su determinati indicatori.  A noi interessa accrescere la qualità degli aspiranti imprenditori, prima che dei progetti, le loro  competenze e le conoscenze attraverso un processo di contaminazione.  La nostra Academy così com’è strutturata è l’unica esistente  in Campania e una delle poche presenti in Italia.  Nel mercato italiano del settore startup oggi esistono programmi di accelerazione o incubazione che offrono nella maggior parte dei casi mentorship, ma non attività di formazione a 360 gradi. Inoltre grazie alla collaborazione con la società inglese Tellus siamo in grado di far confrontare il team fin da subito direttamente con il mercato europeo e internazionale”, afferma Pietro Nardi Responsabile Academy 012 Factory. Contaminazione e condivisione sono le due chiavi di lettura per capire cos’è 012 Factory. “La contaminazione non riguarda soltanto quella dei saperi durante la formazione dell’Academy, ma parliamo anche di contaminazione di luoghi. Stiamo realizzando un coworking dove le persone lavorino insieme e condividano gli spazi con diverse professionalità, così la diversità diventa un valore aggiunto perché in maniera complementare ognuno arricchisce l’altro. E ancora contaminazione anche per il programma del Talent con cui le persone più competenti  in determinati settori sono scelte per aiutare i partner e le aziende del nostro network a innovarsi. Ci piace inoltre pensare che la sede di 012 Factory faccia parte di un emiciclo culturale presente qui nei pressi della Reggia e che comprende le due sedi dell’Università  SUN, la Scuola Allievi Ufficiali dell’Aeronautica Militare e la Scuola di Alta Formazione per la Pubblica Amministrazione. Fare rete con le altre realtà del territorio è necessario per permettere allo stesso ecosistema d’imprese di esistere. Anche 012 Factory può contare infatti su importanti partnership con aziende campane, ma anche italiane e internazionali come Google, Microsoft, IBM, associazioni, manager e speaker, spiega Enrico Vellante Co-Founder e European Project Manager. 

 012 Factory ha tanto da offrire a partire dalla sua sede, in fase di ultimazione. Prati, frutteti, foresteria, biblioteca, sala convegni, coworking saranno la cornice per permettere a startup e idee di impresa di muovere i primi passi, contribuendo a sviluppare l’economia locale e fare innovazione.